TURISMO ENOGASTRONOMICO, PAROLINI: AL VIA BANDO DA 1,2 MILIONI DI EURO

Beneficiari del contributo regionale
sono consorzi, imprese consortili e fondazioni. In forma
aggregata possono presentare domanda anche associazioni di
categoria, tra imprese e di professionisti; quartieri fieristici
e organizzatori fieristici; soggetti pubblici e privati che si
occupano di comunicazione e promozione turistica e del
territorio.

ENTITA’ CONTRIBUTO – Le risorse, pari a 1.258.000,00 euro, sono
trasferite a Unioncamere Lombardia in qualita’ di soggetto
gestore. Il contributo regionale, pari al 70 per cento delle
spese complessive ammissibili, sara’ a fondo perduto e non potra’
essere superiore a 5.000 per i soggetti in forma singola e
75.000 euro per le aggregazioni.

I PROGETTI – Sono finanziabili interventi di rilievo regionale,
nazionale e internazionale di promozione turistica legata
all’offerta enogastronomica lombarda coerenti con il progetto
regionale unitario Sapore in Lombardia.

SPESE AMMISSIBILI – Le spese devono essere riconducibili
esclusivamente alle seguenti tipologie: spese di comunicazione
direttamente funzionali al progetto; spese per consulenze;
noleggio di hardware e software; noleggio di materiali,
attrezzatture e servizi; affitto spazi.

FASI E TEMPI – Il procedimento di selezione dei progetti si
articola nelle seguenti fasi: acquisizione delle proposte
progettuali preliminari; convocazione; acquisizione delle
proposte progettuali definitive. Le proposte devono essere
inviate dal 5 giugno al 30 giugno 2017.

INFORMAZIONI – Approfondimenti e ulteriori informazioni sono
disponibili sul sito di Unioncamere Lombardia e di Regione
Lombardia. x

‘MILANO FOOD CITY’,PAROLINI: OCCASIONE PER SCOPRIRE RICCHEZZA OFFERTA TUTTA REGIONE

“Questa importante rassegna rappresenta
un’occasione per accendere un riflettore anche sulla grande
offerta esperienziale che tutto il territorio regionale e’ in
grado di esprimere in questo ambito. Milano sara’ ancora piu’
attrattiva e noi sosteniamo questa iniziativa proprio perche’ la
citta’ possa affermarsi come un brand in grado di trainare la
ricchezza delle province lombarde anche in questo ambito”. Cosi’
Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo economico di Regione
Lombardia, intervenendo stamane alla conferenza stampa di
presentazione di ‘Milano Food City’, la rassegna di eventi in
tema di cibo e cultura alimentare che si terra’ a Milano dal 4
all’11 maggio prossimi.

FUORI SALONE DEL GUSTO LOMBARDO – “Per valorizzare questa
opportunita’ Regione Lombardia ha pensato di lanciare una di
‘Fuori Salone del gusto’ a livello regionale. Una serie di
eventi – ha spiegato Parolini – per entrare in contatto in
maniera autentica e diretta con l’essenza e la storia della
Lombardia e per far conoscere ad un mercato sempre piu’ ampio ed
esigente l’eccellenza che la ristorazione e le produzioni
agricole, alimentari e vitivinicole continuano a creare tra
tradizione e modernita'”.

SAPORE IN LOMBARDIA – “Regione Lombardia, attraverso la nostra
Dmo Explora – ha aggiunto l’assessore -, e’ impegnata inoltre a
valorizzare e promuovere le grandi potenzialita’ del turismo
enogastronomico con un progetto dedicato che si chiama Sapore
#inLombardia, per il quale abbiamo investito 5 milioni di euro e
che e’ nato proprio per mettere a sistema le eccellenze,
scoprirle, raccontarle e sostenere in maniera sussidiaria gli
operatori della filiera con opportunita’ ad hoc”. x

‘CROCIERA DEL GUSTO’ A ZEEBRUGGE (BELGIO) CON CANTINE DI FRANCIACORTA

L’assessore regionale all’Agricoltura
Gianni Fava partecipera’ domani, giovedi’ 27 aprile, alla 4ª
edizione de ‘La Crociera del Gusto’, nella tappa organizzata a
Zeebrugge, localita’ portuale di Bruges (Belgio). Si tratta di un
evento promozionale itinerante, nell’occasione del quale 16
cantine di Franciacorta si presenteranno in abbinamento a
diversi prodotti alimentari di fronte a un pubblico qualificato
di operatori. La crociera e’ partita da Genova il 19 aprile, e ha
toccato Barcellona (20 aprile), Valencia (21 aprile), Lisbona
(23 aprile), Vigo (24 aprile), Southampton (oggi, 26 aprile),
per approdare domani, giovedi’ 27, a Zeebrugge e fare, quindi,
rotta a Kiev per la tappa finale del 29 aprile.

L’incontro di presentazione – in programma alle ore 11 di domani
– coinvolgera’ sommelier, ristoratori, enoteche, albergatori,
importatori, autorita’ competenti e giornalisti, per una
presentazione delle cantine franciacortine e delle aziende
bresciane presenti in vista di eventuali futuri rapporti
commerciali. Tutte le degustazioni saranno seguite da sommelier
Fisar (Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori).
x

CONVEGNO SU INNOVAZIONE 4.0 IN UNIVERSITA’ CATTOLICA

L’assessore all’Istruzione, Formazione
e lavoro di Regione Lombardia Valentina Aprea interverra’
domani, mercoledi’ 26 aprile, alla Tavola rotonda ‘Innovazione
4.0, una sfida per le nuove generazioni e per le imprese.
Quale ruolo per l’universita’?’.

Parteciperanno, tra gli altri, Antonella Sciarrone Alibrandi,
Prorettore; Elena Marta, ordinario di Psicologia sociale e
membro dell’Osservatorio Giovani dell’Istituto Toniolo;
Alberto Albertini, docente di Comunicazione internazionale
d’impresa; Micol Metzinger, psicologa e psicoterapeuta dell’Eta’
evolutiva; Pier Cesare Rivoltella, direttore Centro di Ricerca
sull’Educazione ai Media, all’Informazione e alla Tecnologia
(CREMIT).

L’evento si inserisce nel percorso di avvicinamento alla
celebrazione della 93esima Giornata per l’Universita’ Cattolica
del 30 aprile e sara’ proposto anche nelle sedi di Milano (il 27
aprile) e Piacenza (9 maggio).

– ore 17.00, Universita’ Cattolica del Sacro Cuore (Via Trieste,
17 – Brescia),  Aula Magna x

SOSTEGNO PER FORMAZIONE E SVILUPPO RETI IMPRESE

“Il giornalismo e’ una professione che
cambia e cambiera’ moltissimo nei prossimi anni. Ormai si mescola
tutto, tecnologie e nuovi strumenti di informazione e
comunicazione. Va rivisto il ruolo del giornalista e il modo con
cui svolge la sua attivita’ e la sua professione”.

Lo ha detto l’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione
della Regione Lombardia, Massimo Garavaglia, giornalista
pubblicista, in chiusura della seconda giornata dei lavori degli
‘Stati Generali dell’Informazione’ organizzati al Palazzo delle
Stelline di Milano dall’Assessorato regionale alle Culture,
Identita’ e Autonomie in collaborazione con l’Ordine dei
giornalisti della Lombardia.

OLTRE 250 GIORNALISTI A PRIMA GIORNATA LAVORI – Alla prima
giornata, introdotta dall’assessore alle Culture, Identita’ e
Autonomie della Regione Lombardia Cristina Capellini,  hanno
partecipato 250 giornalisti, parte dei quali sono poi
intervenuti ai tavoli tematici che hanno approfondito temi come
la riforma dell’Ordine, le professioni del digitale, strumenti
di welfare e di sostegno per i precari, le trasformazioni di
radio e tv con la loro presenza diversificata sul web, gli
aspetti normativi e previdenziali per i freelance e le
opportunita’ offerte dalla costituzione di reti di
professionisti. La giornata di approfondimento e’ stata trasmessa
in diretta streaming sul sito di Regione Lombardia.

PRESENTAZIONE ESITI TAVOLI TEMATICI – Gli esiti dei gruppi di
lavoro sono stati illustrati questa mattina da Fabio Benati
dell’agenzia di stampa della giunta regionale ‘Lombardia
Notizie’ alla presenza del presidente dell’Ordine dei
giornalisti Gabriele Dossena.

REGIONE PRONTA A SVOLGERE RUOLO DA PROTAGONISTA – L’assessore
Garavaglia commentando il documento finale che sara’ pubblicato
sul sito dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia ha
assicurato che su alcune delle sollecitazioni presenti Regione
Lombardia e’ pronta a svolgere un ruolo da protagonista.

RISORSE PER FORMAZIONE DI QUALITA’ – “Sulla formazione – ha
detto Garavaglia – Regione Lombardia si impegna ad attivare
percorsi ad hoc utilizzando i fondi europei e le disponibilita’
di risorse possibili, a patto che sia formazione di qualita’,
soprattutto mirata al digitale e ad acquisire competenze
specifiche per utilizzare al meglio le potenzialita’ dei social
network”.

SOSTEGNO ALLE RETI DI IMPRESA – “Sosteniamo anche le reti di
impresa: ogni giornalista – ha detto ancora Garavaglia – e’
imprenditore di se stesso ma in un mondo complicato e altamente
competitivo e’ meglio mettersi insieme”.

OPPORTUNITA’ PER I GIOVANI CON ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO” – “Una
buona opportunita’ per i giovani che vogliono avvicinarsi alla
professione del giornalista e alle sue nuove declinazioni che le
competenze digitali richiedono – ha concluso l’assessore
Garavaglia – puo’ essere offerta dall’alternanza scuola -lavoro:
dato che i ragazzi delle scuole superiori hanno bisogno di fare
esperienza, puo’ essere utile consentire loro di provare a fare i
giornalisti”. x

PREMIAMO AUTORI CHE VALORIZZANO LA NOSTRA TERRA

“#LaxLombardiachescrive e’ il nome che
abbiamo dato al percorso nel 2015 in occasione di Expo andando
in tutte le province lombarde e poi concluso con un grande
evento che ha coinvolto i giovani talenti della scrittura. A
‘Tempo di libri’ abbiamo voluto riproporre questo format che ha
avuto successo e, soprattutto, ha offerto la possibilita’ a tanti
scrittori capaci di farsi apprezzare ancora di piu'”. Cosi’
l’assessore regionale alle Culture, Identita’ e Autonomie
Cristina Cappellini ha introdotto l’evento, ospitato al
Padiglione 4 di Fiera Milano a Rho (Milano) presso lo stand di
Regione Lombardia a ‘Tempo di libri’, dedicato alla
presentazione di quattro scrittori lombardi.

I QUATTRO SELEZIONATI – Selezionati dalla giornalista e
conduttrice tv Simona Arrigoni, i quattro autori sono Fabrizio
Carcano, Lorenzo Rinaldi, Mirko Voli e Fabio Conti. A ciascuno,
l’assessore Cappellini ha donato l”Abbonamento musei Lombardia
Milano’ che consente di visitare oltre 100 musei e mostre in
tutta la regione per 365 giorni all’anno tutte le volte che si
vuole.

VALORIZZARE NOSTRE RADICI E STORIA – “Il filo conduttore comune
e’ valorizzare la nostra Lombardia – ha sottolineato l’assessore
Capellini – la nostra terra, le nostre radici e la nostra storia
attraverso pubblicazioni che parlano delle ricchezze e dei
giacimenti culturali presenti nei nostri territori”.

“E’ il modo migliore – ha commentato l’assessore Capellini – per
promuovere la nostra partecipazione a ‘Tempo di libri’,
iniziativa che nasce quest’anno e che ci auguriamo possa
consolidarsi sempre di piu’ negli anni futuri”.

GLI AUTORI – Mirko Volpi, ricercatore di Linguistica italiana
presso l’Universita’ di Pavia, si occupa prevalentemente di Dante
(sue lecturae sono apparse sulla “Rivista di Studi Danteschi”).
Dopo Il Diario di Mirko V. (Epika, 2011), ha pubblicato Oceano
Padano per la collana Contromano di Laterza che e’ stato
selezionato per #LaLombardiachescrive.

Fabrizio Carcano e’ nato a Milano nel 1973.
Giornalista professionista, attualmente scrive di politica, di
cronaca nera e di pallacanestro per diverse testate nazionali e
locali. Con Mursia Editore ha precedentemente pubblicato sei
romanzi noir dedicati ai misteri e al fascino di Milano. Dopo
‘Gli Angeli di Lucifero’ (2011), volume per il quale e’ stato
selezionato, sono usciti ‘La tela dell’Eretico’ (2012),’Mala
Tempora’ (2014), ‘Ultimo grado’ (2014) ‘L’erba cattiva’ (2015) e
‘Una brutta storia’ (2016).

Lorenzo Rinaldi, 35 anni, nato a Sant’Angelo Lodigiano (Lodi),
vive a Lodi. Laureato in Economia Politica e Istituzioni
Internazionali all’Universita’ degli Studi di Pavia. Giornalista
professionista dal 2007. Caposervizio cronaca presso il
quotidiano Il Cittadino di Lodi, guida la redazione cronaca e si
occupa da oltre dieci anni di economia locale e mondo
finanziario.
E’ stato selezionato per il suo ‘Mestieri di una volta’, edito
dalla Societa’ della Porta di Sant’Angelo Lodigiano.

Fabio Conti, giornalista e scrittore, e’ nato nel 1979 a Vaprio
d’Adda (Milano), sulla sponda del lago Gerundo, e vive da sempre
nella Gera d’Adda. Giornalista professionista dal 2005, e’
redattore del quotidiano ‘L’Eco di Bergamo’, dove si occupa
principalmente di cronaca nera.
E’ stato selezionato per ‘Lago Gerundo tra storia e leggenda’
pubblicato da Meravigli edizioni – Collana Scorci & Memorie

TEMPO DI LIBRI, MARONI: MIA LETTERA E’ ‘P’ COME ‘PIRATI’

“La mia lettera dell’alfabeto di
‘Tempo di libri’ e’ la ‘P’, come ‘pirati’. Sono un appassionato
di storie di pirati e, in generale, di libri che parlano di
storie di mare, dedicate a pirati o a personaggi come Francis
Drake: e’ un mondo che mi appassiona molto. Una forma di
compensazione, perche’ in Lombardia c’e’ tutto, tranne il mare”.
Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto
Maroni, questa mattina, a margine all’inaugurazione di ‘Tempo di
Libri’, rispondendo a una domanda relativa alla chiave di
lettura della manifestazione: ‘L’Alfabeto’.

“Questa manifestazione e un’altra medaglia che, come Lombardia,
ci appendiamo alla giacca – ha aggiunto Maroni -, anche perche’
la nostra regione ospita il 20 per cento delle case editrici
italiane: la cultura e’ fonte di sviluppo e noi ci crediamo”.
x

CULTURA/BIBLIOTECHE.GARAVAGLIA: OK A PROGETTO DI LEGGE DAL CONSIGLIO,SI VA VERSO BIBLIOTECA DI SERVIZI

“Oggi arriviamo all’ultimo atto del
positivo confronto avviato con i rappresentanti delle rete
bibliotecaria inserita nel territorio della Citta’
Metropolitana”.   E’ questo il commento dell’Assessore
all’Economia Crescita Semplificazione Massimo Garavaglia  al via
libera,  questa mattina,  da parte del Consiglio regionale al
progetto di legge Interventi di sviluppo dei sistemi
bibliotecari della provincia di Milano. Stanziati da Regione
Lombardia 345 mila euro per mettere a regime la programmazione
dei 44 sistemi di Milano e della Citta’ Metropolitana.

REGIONE SUSSIDIARIA – “La materia –  ha affermato l’Assessore
lombardo – e’ tornata di competenza di Regione Lombardia dopo il
sostanziale fallimento delle Province e della stessa Citta’
Metropolitana. Da qui l’intervento sussidiario di Regione
Lombardia cosi’ da garantire continuita’ a questo importante
servizio”.

COPERTA L’EMERGENZA – “Siamo  intervenuti subito sull’emergenza
– ha ricordato Garavaglia –  abbiamo messo un tappo ai buchi
pregressi di Provincia e Citta’ Metropolitana, ma il tema di
fondo e’ capire cosa fare in  futuro delle biblioteche. Accanto,
infatti, ad un prezioso lavoro tradizionale, le nostre
biblioteche possono diventare un ottimo hub per sviluppare  in
modo capillare altre funzioni,  come la promozione turistica”.

VERSO UNA BIBLIOTECA DI SERVIZI – “Oltre alla promozione
turistica pensiamo, anche ad esempio, di attivare in ogni Comune
servizi per i disabili sensoriali, altra materia oggi di
competenza di Regione.  Il nostro intento in prospettiva – ha
aggiunto Garavaglia – e’ dunque quello di allargare anche ad
altri servizi”.

PRONTI A FARCI CARICO ANCHE DELLE ALTRE PROVINCE – “La legge e’ a
decorrere, infatti, non scade il primo di gennaio del 2018 – ha
concluso Garavaglia –   Siamo pronti, inoltre,  a farci carico
della competenza relativa ai sistemi bibliotecari delle altre
Province secondo un reale spirito di sussidiarieta”.x