MILANO CITTA’ CREATIVA UNESCO PER LA LETTERATURA

“Una bella notizia arrivata in serata:

l’Unesco ha dichiarato ufficialmente Milano ‘Citta’ creativa Unesco per la Letteratura’. Come Regione siamo felici di questo ennesimo riconoscimento a una citta’ che di fatto e’ gia’ capitale indiscussa dell’editoria e della lettura”.

Lo scrive sul suo profilo Facebook l’assessore alle Culture, Identita’ e Autonomie di Regione Lombardia, Cristina Cappellini, commentando la notizia del prestigioso riconoscimento internazionale che per la prima volta e’ stato attribuito a una citta’ italiana.

“Ancora una volta – prosegue il post – un importante tributo arriva dall’Unesco nella nostra Lombardia, Regione leader anche a livello culturale, oltre che economico, del Paese”.

PREMIAZIONE NEGOZI STORICI 2017

Il presidente della Giunta regionale Roberto Maroni, l’assessore allo Sviluppo economico Mauro Parolini e l’assessore al Reddito di autonomia, Inclusione sociale e Post Expo, Francesca Brianza, interverranno domani, lunedi’ 30 ottobre, alla cerimonia di premiazione dei 109 negozi storici lombardi del 2017.

 

– ore 10, Palazzo Lombardia (piazza Citta’ di Lombardia, 1 – Milano), auditorium ‘Testori’.

INAUGURAZIONE BOTTEGA LIUTAIO

Il vicepresidente e assessore al assessore alla Casa, Housing sociale, Internazionalizzazione delle imprese ed Expo, Fabrizio Sala, interverra’ domani, sabato

28 ottobre, all’ inaugurazione della bottega “I.L.Liutaio”, a Concorezzo (Mb).

 

– ore 11.30, I.L.Liutaio (via C. Battisti 35, Concorezzo (Mb).

GOLOSARIA 2017: RISO E RISOTTI CON PRODOTTI DEL TERRITORIO

“Ancora una volta Regione Lombardia sposa la linea del gusto e della promozione dei prodotti tipici di qualita’ del territorio, partecipando all’edizione 2017 di Golosaria, vera e propria miniera di produttori, talenti della cucina e tendenze nell’ambito dell’enogastronomia”.

Cosi’ l’assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, Gianni Fava, alla conferenza stampa di presentazione della 12ª edizione di “Golosaria”. Trecento produttori di cibo e vino, 20 Cucine di Strada e oltre 50 eventi tra incontri, show cooking e degustazioni guidate per mettere in vetrina l’eccellenza dell’enogastronomia italiana. E’ questo il sistema Golosaria, la rassegna di cultura e gusto che dall’ 11 al 13 novembre, negli spazi del Mi.Co – Milano Congressi, declinera’ le grandi tendenze in atto nel mondo dell’agroalimentare.

RISO E RISOTTO – “Il tema scelto da Golosaria e’ Oltre il buono, e Regione Lombardia ha pensato di declinarlo partendo da uno dei prodotti simbolo della propria agricoltura e della cucina della

tradizione: il riso e il risotto – ha ricordato Fava -. Lo scopo e’, da un lato, sublimarne la versatilita’ in cucina attraverso show cooking e, dall’altro, portare all’attenzione ancora una volta degli stakeholder, dei visitatori e della stampa la necessita’ di tutelare il cereale piu’ consumato al mondo dall’invasione a dazio zero dai paesi Eba”.

La Commissione europea, ha ricordato l’assessore lombardo, “non sembra aver preso in considerazione il crollo dei prezzi che ha colpito i risicoltori, che da due anni stanno subendo le pressioni delle quotazioni asiatiche”.

INFORMAZIONE PRIMA DI TUTTO – “Sara’ l’occasione per fare un’operazione verita’ sul riso – ha detto oggi l’assessore Fava

-: la maggior parte dei consumatori lombardi non conosce tutte le qualita’ varietali, oltre 100 tra Lombardia e Piemonte, che danno distintivita’ al prodotto. Conoscenza e rivalutazione dei diversi temi varietali, della biodiversita’ di questo prodotto rappresentano l’unico modo per garantire quel minimo di redditivita’ del prodotto: abbiamo bisogno di mettere il consumatore nelle condizioni di conoscere, e di capire se e quanto pagarlo cifre differenti”.

UN LIBRO PER CONOSCERE – Eppure, il riso lombardo non ha mancato di cogliere la sfida dell’innovazione, del packaging, dell’attenzione al consumatore, come testimonieranno gli eventi in programma a Golosaria 2017. Nel programma di Golosaria – grazie a Regione Lombardia – sara’ possibile gustare il risotto in abbinamento allo zafferano lombardo, all’olio evo del Garda, alla luganega e alle erbe spontanee, a conferma della versatilita’ di un prodotto celebrato anche da “Il libro del riso italiano”, volume scritto da Valentina Masotti e Massimo Biloni, con la presentazione dell’assessore Fava.

IL PROGRAMMA – Nel corso dei tre giorni di Golosaria, nella vetrina regionale il riso sara’ affiancato da case history di formaggi, salumi e sfiziosita’ rigorosamente Made in Lombardia.

“Golosaria, con i suoi visitatori qualificati – ha specificato Fava – e’ un potente veicolo promozionale e culturale, per divulgare agli addetti ai lavori la versatilita’ di prodotti unici e inimitabili, nonostante qualche tentativo di usurpazione”. Regione Lombardia organizzera’ tre corsi di cucina (uno per ogni giorno di manifestazione) mettendo al centro il riso, con la collaborazione di cuochi del territorio. “Saranno aperti al pubblico e agli operatori – ha precisato Fava – e racconteranno la storia, le principali varieta’ coltivate, le modalita’ di preparazione, per arrivare all’analisi sensoriale dei risotti di aree specifiche della Lombardia: il Mantovano, la Lomellina e Milano”.

PRODUZIONE VITIVINICOLA – Ci sara’ spazio anche per la produzione vitivinicola lombarda, con la promozione – in collaborazione con Ersaf – di un Wine Tasting sul mondo del rose’, dal momento che i consumi, dal tradizionale Chiaretto agli spumanti, sono in crescita. “Sara’ l’occasione per fare il punto su questa tipologia di prodotto in Lombardia, alla luce appunto di una espansione marcata”.

TURISMO: LOMBARDIA SUGLI SCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

La Lombardia arriva sugli schermi di Times Square a New York.  Per tutta la settimana il video di promozione turistica della regione ‘Wow we are in Lombardy’

scorrera’ per circa 800 passaggi a Broadway, nella celebre piazza tra la 43esima e la 44esima strada. Il cortometraggio e’ uno dei vincitori di ‘Gira #inLombardia’, il contest online lanciato da Regione Lombardia lo scorso anno tramite la piattaforma user-generated di Zooppa e promosso da Explora, la Destination Marketing Organization regionale.

L’assessore allo Sviluppo economico Mauro Parolini, annunciando stamane l’iniziativa promozionale, ha sottolineato che “il video, brendizzato inLombardia e Italia, raccoglie in pochi secondi tutte le bellezze della nostra ricchissima offerta turistica; in vetrina in uno dei luoghi piu’ conosciuti e visitati al mondo. E in un mercato, quello statunitense, molto interessante per la nostra regione”.

“Oggi la promozione del turismo – ha aggiunto l’assessore – gioca gran parte della propria partita sull’efficacia della comunicazione e sulla capacita’ di sfruttare al meglio il grande potere del racconto. In questo quadro molto dinamico, che continua ad offrire grande opportunita’ di crescita per l’economia legata al turismo, il linguaggio delle immagini assume un ruolo particolarmente importante, dove proprio i video si stanno affermando come strumenti di promozione sempre piu’

efficace”.

“Il coordinamento regionale, con il contributo determinante della DMO Explora, – ha concluso Parolini – rende possibili iniziative fino ad ora precluse, promuovendo l’intero territorio regionale. In questo caso, in particolare, siamo riusciti a mettere in campo un’iniziativa di grande impatto, con costi molto bassi, che accende ancora una volta i riflettori sulla destinazione Lombardia e l’Italia”. Il link al video:

https://www.youtube.com/watch?v=LoxvfdnmQO0

DOMANI A 54* EDIZIONE DI SMAU

 

(Lnews – Milano, 23 ott) Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni partecipera’ domani, martedi’ 24 ottobre, all’inaugurazione della 54° edizione di Smau sul tema

‘ItaliaRestartsUp: meet the Italian innovative ecosystem’.

Al termine della cerimonia di inaugurazione il presidente Maroni verra’ insignito del Premio Innovazione Smau.x

– ore 10, FieraMilanoCity (via Gattamelata – Milano), Gate 13 – padiglione 4, Sala Plenaria.

‘GOLOSARIA’

L’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Fava interverra’ domani, martedi’ 24 ottobre, alla presentazione della 12° edizione di “Golosaria”, in programma a Fieramilanocity dall’11 al 13 novembre.x

– ore 11.30, Palazzo Lombardia (piazza Citta’ di Lombardia, 1 –

Milano) Belvedere – Nucleo Uno – 39esimo piano.

‘CEREALIA 2017’

L’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Valentina Aprea interverra’ domani, martedi’ 24 ottobre, alla tavola rotonda dal titolo ‘I cereali:

cibo, cultura e sostenibilita’ nell’Europa dei popoli’.

Il momento di approfondimento precede il ‘Festival Cerealia Lombardia’, una manifestazione giunta alla sua seconda edizione.

 

 

– ore 10, via Taramelli, 26 – Milano. x

“FORME”: BERGAMO CAPITALE MONDIALE DEI FORMAGGI

“La grande tradizione casearia bergamasca e in genere delle Orobie trova in questa manifestazione la sua massima espressione divulgativa”. Cosi’

l’assessore regionale all’Agricoltura che, questa mattina, ha visitato gli spazi espositivi della manifestazione “Forme” e il mercato di produttori caseari in piazza Vecchia a Bergamo.

“Siamo entrati in una fase molto positiva della comunicazione e della promozione – ha aggiunto l’assessore –  che puo’

avvantaggiarsi in questa sede prestigiosa di una grande quantita’

di prodotto da un lato e dall’altro della capacita’ dei produttori bergamaschi di aver mantenuto fede alla propria vocazione, alle tradizioni e ai prodotti identitari, qui troviamo esposti fino a domani”.

“Visitando il mercato – ha proseguito l’assessore – la sensazione e’ che Bergamo possa ambire a diventare la capitale mondiale dei formaggi, non solo per quantita’ quanto per biodiversita’ e eterogeneita’ dell’offerta: e’ uno dei territori in assoluto che al mondo puo’ dare massimo lustro ad un grande prodotto della nostra tradizione casearia e zootecnica”.x

L’EVENTO – “Forme e’ un progetto nato nel 2015 per valorizzare le nove Dop bergamasche – ha spiegato Francesco Maroni, capo progetto di “Forme” e produttore della Latteria sociale di Branzi (Bg) – e i formaggi Principe delle Orobie, una sorta di ‘gran cru” delle produzioni di montagna orobiche. Siamo riusciti grazie all’impegno di Camera di Commercio, Regione e Comune a presentare questo progetto in location prestigiose come piazza Vecchia e Palazzo della Ragione. Qui viene proposta una selezione unica nel suo genere di formaggi rari e molto costosi provenienti da diverse parti del mondo. Sotto, in piazza Vecchia abbiamo riproposto la ‘piazza mercato’ del formaggio, con 50 aziende lattiero casearie dell’area lombarda e nazionale, che portano avanti un concetto di qualita’ del latte italiano e di filiera garantita e certificata per la valorizzazione del prodotto di qualita’. Bergamo puo’ ambire veramente a diventare capitale internazionale del formaggio, grazie al lavoro svolto fin qui e alle sue nove Dop, primato per eccellenza tra le macroregioni europee”.

VINO: CREARE UN BRAND INTERNAZIONALE

“Fare rete tra imprese produttrici di vino e’ fondamentale per riuscire a creare un brand riconosciuto a livello internazionale. In questo senso il ‘Premio Tastevin’, che per la sezione Lombardia e’ stato assegnato alla Franciacorta, e’ un ottimo riconoscimento a territori di valore che sono riusciti a fare un importante gioco di squadra”.

Lo ha detto il vicepresidente della Regione Lombardia e assessore alla Casa, Housing sociale, Expo e Internazionalizzazione delle imprese, in occasione della presentazione della Guida Vitae 2018 promossa dall’Associazione Italiana Sommelier. Nel corso della presentazione sono state premiate con il ‘Premio Tastevin’ le eccellenze vinicole italiane, tra cui l’enologo lombardo Stefano Capelli dell’azienda vinicola Ca’ Del Bosco, in Franciacorta.

VINCIAMO PROMUOVENDO IL VALORE – “I vini italiani – ha aggiunto

– conoscono un periodo positivo in tema di esportazione. C’e’ un grande lavoro da fare sulla promozione del valore, in questo senso il ruolo del sommelier e’ fondamentale per portare la nostra storia e la nostra qualita’ nel mondo”.x

I NUMERI DELLA NOSTRA REGIONE SONO UNICI AL MONDO – “La nostra realta’ e i numeri della nostra regione sono unici al mondo. Per questo – ha concluso – stiamo lavorando affinche’ le nostre imprese produttrici possano essere sempre piu’ competitive a livello internazionale e la nostra produzione enogastronomica sempre piu’ tutelata nel mondo”.